S.P.A.C.E. (Spazio, Pianeti, Asteroidi, Conquiste, Esplorazioni)




Argomento: Esplorazione spaziale

Numero PLaNCK! di riferimento: 12 (ottobre -gennaio 2018) e 22 (febbraio-maggio 2021)

Autore: Marco Garavaglia

 

Libreria Geografica, 2016

 

Link alla pagina dell’editore

 

Siete pronti per partire alla conquista dello spazio? Allora S.P.A.C.E. (Spazio, Pianeti, Asteroidi, Conquiste, Esplorazioni) è il gioco da tavolo che fa per voi: dovrete gestire al meglio la ricerca scientifica e le vostre risorse per diventare la migliore Agenzia Spaziale del Sistema Solare!

 

Un’esplorazione tutta da gestire

Una volta  disposte le carte sul tavolo, quello che si verrà a creare sotto i nostri occhi è una riproduzione schematica del Sistema Solare, con i pianeti e la fascia di asteroidi nell’ordine corretto. Già il fatto di giocare su un tabellone di questo tipo mette in luce gli intenti didattici di S.P.A.C.E., che pur rinunciando in alcuni punti alla verosimiglianza per rendere il gioco più adatto alle famiglie, riesce comunque ad integrare nelle meccaniche di gioco molti aspetti scientifici.

A inizio turno il giocatore pesca due carte dal mazzo, composto da carte componente, carte missione e carte allarme. Le carte componente permettono di costruire pannelli solari, scudi termici o rover per esplorare i pianeti: ognuno di essi avrà infatti dei requisiti specifici per essere raggiunto ed esplorato.  Le carte missione fanno guadagnare segnalini asteroidi, che danno bonus e punti vittoria. Giocando le carte allarme si possono invece far perdere asteroidi agli altri giocatori. La scoperta di un pianeta premia l’Agenzia Spaziale del giocatore con punti prestigio e asteroidi che possono cambiare la partita in modi inaspettati. Una volta finite le carte del mazzo di almeno tre pianeti, il giocatore con più punti vince la partita. 

 

Una guida didattica per piccoli esploratori

Come abbiamo detto il gioco ha chiari intenti educativi e le nozioni scientifiche inserite sono state validate dall’ASI (Agenzia Spaziale Italiana). Con il trascorrere dei turni, scartando carte e assemblando componenti, emerge come la ricerca scientifica sia il vero motore dell’esplorazione spaziale. Le risorse a disposizione delle Agenzie Spaziali, però, sono limitate e il giocatore dovrà scegliere un obiettivo in cui investirle. Uno di questi può essere anche quello di fornire i materiali necessari alle ricerche scientifiche sulla ISS (Staziona Spaziale Internazionale): spingersi ai limiti del Sistema Solare è affascinante ma non dobbiamo dimenticare quanto le ricerche a bordo della ISS ci permettono di conoscere meglio lo Spazio. Oltre alle informazioni sui pianeti e alle spiegazioni dei componenti delle varie missioni nella scatola del gioco è contenuto l’Atlante del Sistema Solare Compact, fondamentale per approfondire le curiosità che possono nascere giocando a S.P.A.C.E.

L’età minima consigliata è 8 anni, e sebbene il gioco sia abbastanza semplice nelle meccaniche, per i primi turni è probabilmente necessario l’accompagnamento di un adulto.